Inaugurata dall’Assessore Provinciale Roberto Failoni l’edizione 2019/2020 dell’Alta Formazione di Tione

Tione di Trento, 8 gennaio 2019– Ha preso avvio martedì 8 gennaio una nuova edizione del percorso di Alta Formazione professionale di cucina e della ristorazione di Tione di Trento. La coordinatrice Laura Fratton, ha accolto gli studenti che frequenteranno il percorso nei prossimi due anni, con una breve cerimonia di benvenuto a cui hanno presenziato l’assessore provinciale all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo Roberto Failoni, ilvicesindaco di Tione Eugenio Antolinie lo chef Alfio Ghezzi.

L’Alta Formazione di Tione, promossa dalla Provincia autonoma di Trento e attuata dall’Istituzione formativa paritaria – CFP Enaip di Tione, alterna due indirizzi: l’uno di Cucina italiana e arte bianca che valorizza la nostra tradizione gastronomica e l’altro indirizzo, come quello avviato in questi giorni, dedicato all’Alta ristorazione, percorso quest’ultimo che da anni forma giovani e affermati professionisti.

Gli studenti che frequentano questa nuova edizione e che hanno superato la selezione sono venti, provenienti dal Trentino e da diverse altre regioni italiane.

L’Alta Formazione di Tione, lo ricordiamo, è un percorso di eccellenza  che offre una didattica di altissimo livello grazie alla collaborazione con docenti universitari,  ricercatori e con stimati professionisti del settore come gli chef Alfio Ghezzi, Giuliano Baldessari, Alessandro Gilmozzi, Giovanni Ciresa, Sauro Ricci, Armin Mahinofer, i docenti universitari, giornalisti e gastronomi Alex Revelli Sorini e Susanna Cutini, il maestro panificatore  Piergiorgio Giorilli, lo chef e pastry chef Christian Castorani, i pasticceri Andrea Tortora e Antonino Maresca, solo per citare i docenti titolari di unità formative e moduli. 

A questi si affiancano importanti professionisti per le lezioni tematiche.

L’Alta formazione ha saputo nel corso degli anni meritarsi un’ampia considerazione sia in campo nazionale che internazionale, apprezzamento confermato dagli inviti ricevuti dalla coordinatrice Laura Fratton a presentare l’esperienza formativa di Tione a importanti eventi, come il Convegno annuale degliAmbasciatori del gustotenutosi a Milano lo scorso ottobre e come accadrà, a marzo, a Identità golose, il più importante congresso enogastronomico a livello europeo.

Di alto livello anche le intese con prestigiose aziende e ristoranti nazionali e internazionali in cui gli studenti svolgono i tirocini, scelti fra le importati realtà ristorative come quella rappresentate dalla Osteria Francescana di Modena, Locanda Margon di Trento, Ristorante El Molin di Cavalese, Ristorante Le Calandre, St. Hubertus di San Cassiano, Ristorante Uliassi di Senigallia, Da Vittorio di Brusaporto,  Piazza Duomo Alba di Cuneo, Villa Crespi di Orta San Giulio, Berton di Milano, Le Calandre di Rubano, The Clove Club di Londra, Restaurant Ida di Parigi, Restaurant Mirazeur di Menton, Ristorante Nerua Guggenheim di Bilbao.

Dallo scorso anno, inoltre, è stata attivato una convenzione per il riconoscimento dei crediti con l’Università telematica San Raffaele, intesa che permette di proseguire gli studi negli indirizzi di laurea in Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia e Scienze Nutraceutiche. 

Una formazione a tutto tondo dunque, che offre competenze non solo negli aspetti tecnici dell’alta cucina e dell’arte bianca, ma anche nella gestione dell’impresa ristorativa, nelle tecniche e tecnologie innovative, nelle tradizioni gastronomiche italiane, negli aspetti scientifici e storico-antropologici, fino alla comunicazione. Competenze sempre più richieste dal mondo della ristorazione.  

A salutare i venti nuovi studenti è intervenuto l’assessore provinciale all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismoRoberto Failoni, che ha espresso soddisfazione per la capacità del CFP Enaip di Tione e soprattutto dell’Alta Formazione, di essere un eccellente punto di riferimento per la formazione in ambito enogastronomico e in senso più ampio turistico.

«La vostra formazione è essenziale per il nostro territorio – ha detto l’assessore Roberto Failoni – invitando gli studenti a rimanere in Trentino a conclusione degli studi, per contribuire a costruire un’offerta turistica di alto livello».

Anche il vicesindaco di Tione Eugenio Antolini ha portato il saluto dell’amministrazione comunale, dicendosi orgoglioso di ospitare un percorso così prestigioso.

Gli studenti hanno iniziato le lezioni con lo Chef pluristellato Alfio Ghezzi «Il mio intento sarà quello di mostrarvi, la straordinaria complessità della cucina italiana– ha esordito Ghezzi – che non significa complicazione, ma ricchezza derivante dalla diversità di venti regioni e da un’immensa biodiversità delle materie prime. Il secondo concetto che terremo a mente è quello della Cucina totale, interessarsi cioè di tutto ciò che compone l’offerta della ristorazione, dalla sedia su cui si siede il cliente alla presentazione del piatto». 

Lo chef Ghezzi, insieme al pastry chef Christian Castorani, seguirà i ragazzi per tutto il mese di gennaio per allineare le loro competenze di base, necessarie per la frequenza.

E’ da evidenziare che dal gennaio 2018 è attiva anche la sesta edizione composta da 22 studenti frequentanti.

La durata dei percorsi di Alta Formazione Professionale è di due anni con 1500 ore di attività didattica all’anno, alternata tra scuola e azienda. Gli studenti provengono principalmente dal Trentino ma ci sono allievi che arrivano anche da altre regioni d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *